UN NATALE PARTICOLARE. Via dalla pazza
folla… per così dire

Finalmente sono arrivate le feste di Natale.... qualche giorno di vacanza, per ricaricare le "PILENEURONICHE" e per essere pronti al via della "MARATONAMODAIOLA di Gennaio.

Quest’anno con Ale abbiamo deciso di venire al MARE per cambiare aria e ritmo giornaliero di vita, le previsioni meteorologiche erano ottimistiche e ci hanno ancora di più stimolato nel partire, perché fare una camminata d’inverno con il sole, sulla spiaggia, sulla battigia non ha “EGUALIGODERECCI”… è uno spettacolo per il “CORPOELAMENTE” .

Siamo stati “OSPITIGRADITI” di Remo e Giovanna nella loro casa del Crociale, un piccolo Borgo in campagna a 2 km da Forte dei Marmi e ad 1 km da Pietrasanta dove ormai “SIAMODICASA” e conosciamo tutti i suoi “ATTACCATISSIMIABITANTI” .

Un posto caratteristico e dove è piacevole viverci, sia d’estate che d’inverno, con la sua piccola piazza, dove tutti si ritrovano al “BARDASIMONE” a giocare a carte, a fare l’aperitivo, a prendere il caffè, a fare due “CHIACCHIEREPETTEGOLEZZO” su Tizio o Caio.

Prima di trascorrere qui qualche weekend, spesso ci siamo fermati per mangiare i famosi “TORDELLIDIGRAZIELLA”, mamma di Simone (del già citato BAR SIMONE) “UNADELIZIACULINARIA” del Crociale. Purtroppo oggi non è più possibile mangiarli… Peccato!

C’è anche una Macelleria di nome Pelliccia (non è uno scherzo, si chiama proprio così) rinomata per la qualità genuina delle sue “CARNEBISTECCHE” o “SIMPATICHEROSTICCIANE”, pensate vengono al Crociale da tutte le parti per comprare queste Prelibatezze… C’è anche l’Alimentari dove si compra il pane cotto a legna, la schiacciata di “POZZI”, la verdura della “CAMPAGNAINTORNO”, e dove fino a qualche mese fa ti accoglieva a qualsiasi ora, salutandoti da una sedia sistemata nell’angolo del negozio, il sig. ETTORE, recentemente scomparso (che riposi in pace in Paradiso). Uno dei tanti che mancherà a tutti per quella sua piacevole disponibilità a indicare sempre gentilmente dove trovare “QUESTA O QUELLA” Cosa.

Stefano Chiassai (2)

Ahh! Scusate “CROCIALINI”, mi stavo dimenticando di un altro luogo che non può mancare all’appello, “L’ALTROBAR” dove si possono comprare giornali, riviste, si può scommettere o giocare alla RICEVITORIA… oppure partecipare a “KARAOKESTONANTI” (per la felicità dei vicini del Bar) ma molto apprezzati da giovani e meno giovani.

Si “AL CROCIALE NON TI ANNOI”… Simone, Cinzia, Leonardo, Cristina, Moreno, Daniela, Giuseppe, Antonella, Angelo, Mauro sono alcuni nomi degli “ABITANTIATTIVI” di questo “PICCOLOMONDO” dove tutti si parlano e si salutano (quasi tutti, ogni luogo, anche il migliore, ha le sue eccezioni!) e dove si sono integrate anche famiglie di “EMIGRATI”… veramente un Mondo “PIACEVOLEDAVIVERCI.

Io come sempre, quando mi trovo in questo luogo molto silenzioso, la mattina mi alzo presto, leggo, scrivo, ascolto musica, socializzo con i Network, poi verso le 10.30 mi preparo per andare a fare una bella “CORSACAMMINATA”. Mi ritrovo così in un’altra dimensione, così diversa da quella a cui sono abituato, immerso nella campagna che mi trovo intorno, una campagna piena di “BELLECASECONTADINE” ristrutturate, con grandi giardini pieni di Olivi, un vero e proprio “SPETTACOLOVISIVO”. Arrivo fino al Mare e poi torno indietro, un percorso rigenerante di circa 10/12 km.

Stefano Chiassai (3)

“ILGIORNODINATALE”, è stata una giornata meravigliosa, sono partito come sempre alle 10.30 ma ho cambiato percorso. Sono passato dalla strada Statale che porta a “FORTEDEIMARMI” perché mi volevo fermare nella “CHIESADELCENTRO” per la “MESSANATALIZIA”.

Sì, sono un “CATTOLICOSEMIPRATICANTE”, mi sembra giusto sottolineare semi… Perché arrivo sempre a “MESSAINIZIATA”.

Anche in questo caso è stato così… appena entrato in Chiesa mi sono sentito un po’ fuori luogo perché il Santuario era pieno di gente vestita a festa e io ero l’unico in tenuta “FOOTINGSPORTIVA”. Entrando ho percepito gli occhi addosso di molte persone, sbalordite dal mio abbigliamento, come se a Natale fosse peccato “FARESPORT”… ma francamente non ci ho fatto caso più di tanto, anzi mi sono sentito bene per aver fatto la scelta di trovarmi lì alla “MESSADINATALE”.

Devo dire una Messa speciale, che mi ha convinto di aver fatto la scelta giusta! Che Fortuna! Nel momento in cui il Prete dava la Comunione, ha preso il via il canto del “SANTONATALE”. Le note dell’Organo si alzavano in aria introducendo l’inizio del Canto, che partiva poco dopo.

Ecco che DECOLLAVA una VOCETENORE Bellissima, qualcosa di Emozionante, Toccante, qualcosa di veramente unico. Ho avuto subito la sensazione di una voce conosciuta, mi sono spostato un po’ dalla posizione in cui mi trovavo e con “PIACEVOLESTUPORE” ho visto che chi cantava era il tenore “ANDREA BOCELLI”.

Cantava semplicemente, in piedi vicino all’ Organo, da solo, come una persona qualunque, non sembrava il “CANTANTEDISUCCESSO” capace di smuovere “PLATEEMONDIALI”.

Tutti lo ascoltavano con naturalezza (per la felicità delle proprie Orecchie) senza guardarlo e con “L’INDIFFERENZAPIACEVOLE” di una Persona che Canta nella propria Comunità, nel posto in cui Vive, in mezzo alla gente comune che non gli “CHIEDEAUTOGRAFI”.

La chiesa si è accesa di una “LUCEVOCE” piena di magia, una voce naturale senza microfono, l’amplificazione prodotta solo dalle vecchie mura del Santuario, dove la sua voce risuonava dolcemente. Credo di avere assistito ad una cosa Inattesa ed eccezionale che mi ha fatto bene al “CUOREMENTE” e ha reso ILNATALEVERAMENTESPECIALE.

Mentre camminavo, rientrando a casa, riflettevo e pensavo a questa mattina piena di Sole e di “ENERGIAPULITA”, pensavo a come è bello ogni tanto, scrollarsi di dosso il proprio “MONDOMODAIOLO”, uscendo dall’interpretazione del “PERSONAGGIOSTILISTA” o nel caso di Bocelli del “CANTANTETENORE” di fama Mondiale, per stare in mezzo alla “GENTECOMUNE”.

Stefano Chiassai (4)

Che siano persone da Bar, del Crociale o persone che semplicemente frequentano la Chiesa oppure persone che incontri Camminando.

Parlare con loro e condividere argomenti insoliti per il nostro Mondo, anche ragionamenti molte volte Superficiali ma discorsi “SANIDIVITACOMUNE” dove non ci sono finzioni, trabocchetti dialettici, arrivismi sleali, DOPPIFINITRASFORMISTI.

Completamente assorto nelle mie riflessioni, ascoltavo in cuffia A HEAD FULL OF DREAMS, l’ultimo CD dei Coldplay, uno dei miei gruppi preferiti, si la loro musica mi fa sognare, mi dà Positività e mi libera la mente. Chris Martin e il suo Falsetto sono capaci di svuotare la mia testa di tutte le scorie negative accumulate nelle settimane lavorative, credetemi, ascoltare “ADVENTURE OF A LIFETIME” lungo la “RIVADELMARE” con il Sole e il cielo sereno, mi ha fatto provare una FELICITÀIMMENSA e un profondo senso di Libertà.

E con questo senso di libertà, stanco ma contento di avere trascorso “TREORE” bellissime, sono arrivato a casa, chiaramente in ritardo, infatti guardando l’orologio ho dovuto accelerare il mio ritorno aumentando la velocità da “FOOTINGCAMMINATA”.

Ero un po’ in ansia, perché sapevo che tutti mi aspettavano per andare a tavola per il PRANZO DI NATALE. Appena varcata la porta di casa è arrivata la fatidica frase “STEFANO SEI IL SOLITO RITARDATARIO”. Ma ho subito raccontato a tutti ciò che mi era capitato in quelle intense TREORE passate piacevolmente e della inattesa sorpresa musicale di ascoltare “ANDREABOCELLI” in Chiesa al Forte.

Mi hanno ascoltato e con un Noooooooooooo! di sorpresa, mi sono sentito subito “PERDONATO”. È così che dopo questo Natale posso dire… Viva la Libertà, viva il sole, il mare, il cielo, viva il bar e le persone comuni, “VIVAILCROCIALE”, viva la musica e lo sport.

VIVALAVIDA e “V I V A I L N A T A L E” se…. C I F A D I V E N T A R E P I U’ B U O N I.

Studio Chiassai srl - Via Lucheria 82/B - 52027 San Giovanni Valdarno (AR) | PIVA 01487550517 | PRIVACY POLICY